Diaframma

Una relazione che sembra priva di senso, ed invece il diaframma è uno degli alleati migliori che la nostra funzionalità viscerale possa avere.

Il diaframma è un muscolo respiratorio che come una “cupola” separa gli organi contenuti nella cassa toracica (cuore e polmoni) da tutti i visceri contenuti nell’addome.

Al suo interno ha dei fori che permettono il passaggio dell’esofago nello stomaco ed il passaggio dei vasi sanguigni arteria (aorta addominale) e vena (vena cava).

E’ il muscolo respiratorio per eccellenza, infatti con la sua contrazione si abbassa, trazionato dai suoi pilastri, che si inseriscono sulla seconda e terza vertebra lombare (e qui capiamo come il diaframma possa influire anche sulla colonna), aumenta il volume della cassa toracica, permettendo all’aria di entrare al suo interno.

Quando poi si rilassa risale diminuendo il volume toracico e  facendo fuoriuscire l’aria.

Questo movimento di sali scendi rappresenta il miglior massaggio che i visceri possano sperare di avere, infatti ogni singolo organo ha relazioni meccaniche con quelli che gli stanno vicino e, il diaframma nel suo abbassarsi, li obbliga a muoversi secondo assi di movimento prestabiliti dai legamenti che li uniscono.

Prova ad immaginare quanti atti respiratori facciamo al minuto e quante volte il nostro intestino è costretto ad adattarsi a questa discesa e risalita.

Questa mobilizzazione stimola la peristalsi ed il transito favorendo il corretto lavoro di tutto l’apparato digerente.

Quindi oltre a bere a sufficienza, mangiare cibi vari e sani, integrare ciò che non assumiamo è molto utile recuperare una corretta respirazione diaframmatica.

La sera quando vai a letto sdraiati comodo a pancia in su, appoggia le due mani sulla pancia e respira dal naso. Quando inspiri la pancia si alza e quando espiri la pancia si abbassa.

Respira con una frequenza tranquilla e rilassata e, se ce la fai, applica questa respirazione tutte le volte che vuoi.

Vedrai che, oltre a riposare meglio, il tuo intestino lavorerà meglio e tu starai meglio.

Stare meglio si può!

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.